Nuove luci sull’Acropoli di Atene

L'Acropoli e il Partenone sono visti sotto un nuovo sistema di illuminazione, ad Atene, in Grecia, il 30 settembre 2020. Mercoledì è stato lanciato un nuovo sistema di illuminazione all'Acropoli e al Partenone, che utilizza apparecchi di illuminazione a LED a basso consumo.

92

Nuove luci sull’Acropoli – Mercoledì sera 30 settembre l’Acropoli ha svelato un nuovo sistema di illuminazione. Illuminerà gli iconici monumenti della collina dell’Acropoli, nel centro di Atene, risalenti a 2.500 anni fa.

“La democrazia e i valori dell’Atene classica hanno bisogno di più luce al giorno d’oggi Rinnovando l’illuminazione sull’Acropoli direi che simbolicamente diamo loro più forza”, ha detto il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis durante la cerimonia di inaugurazione.

Solo il presidente greco Katerina Sakellaropoulou e un piccolo pubblico hanno partecipato alla cerimonia, a causa delle misure COVID-19.




 

Il fardello che gli artisti greci portano sulle spalle per illuminare il lavoro dei loro antenati è pesante, ha detto il primo ministro, riferendosi alla vincitrice dell’Emmy Eleftheria Deko e al suo team che hanno progettato il nuovo sistema.

Diverse tonalità di luce bianca di varia intensità sono utilizzate tra le parti esterne e interne dei monumenti.

Il ministero della cultura e dello sport greco dichiara:

“per evidenziare i loro elementi architettonici e migliorare la percezione dei loro rilievi, profondità e plasticità.” La nuova illuminazione ha sostituito il sistema istituito poco prima dei Giochi olimpici di Atene del 2004.

Il ministro osservando che la collina dell’Acropoli è stata illuminata per la prima volta nel 1959 ha dichiarato:
“L’immagine dell’Acropoli, il nostro principale monumento, riflette e trasmette l’immagine del paese. In mezzo alla pandemia, Atene vuole poter offrire ai greci, ai suoi visitatori e al mondo intero, un’immagine migliorata della Holy Rock.” 

Il nuovo sistema di illuminazione è il primo di una serie di progetti finalizzati a un miglioramento dell’Acropoli. La Fondazione Onassis ha finanziato i lavori.

Nuove luci sull’Acropoli

lEGGI “aDRENOCROMO”